COSA DEVI ASSOLUTAMENTE SAPERE PER UNA CORRETTA IMPORTAZIONE

Partendo dal presupposto che la logica che segue le diverse direttive europee è omogenea, e quindi valida per esempio anche nel caso della direttiva macchine, andremo ad analizzare uno degli elementi fondamentali di cui si compone la Certificazione CE: IL FASCIOLO TECNICO.

Per i giocattoli fabbricati conformemente alle norme armonizzate, il fascicolo tecnico deve contenere:
  1. informazioni dettagliate sulla progettazione e la fabbricazione;
  2. l’indirizzo del luogo di fabbricazione e di deposito;
  3. una descrizione delle modalità utilizzate dal fabbricante per garantire la conformità della produzione alle norme;
  4. se il fabbricante ricorre ad un organismo notificato, un attestato CE , copia dei documenti che il fabbricante ha fornito all’organismo ed una descrizione delle modalità utilizzate dal fabbricante per garantire la conformità al modello approvato.
Per i giocattoli che non sono del tutto o totalmente conformi alle norme armonizzate, sono previsti:
  1. una descrizione dettagliata della fabbricazione;
  2. l’indirizzo del luogo di fabbricazione e di deposito;
  3. una descrizione delle modalità utilizzate dal fabbricante per garantire la conformità al modello approvato;
  4. copia dei documenti che il fabbricante ha fornito all’organismo;
  5. il certificato relativo al test sul campione o copia conforme.

Come ben saprai non tutte le fabbriche asiatiche rispettando gli standard europei, o meglio non sono in grado di raggiungere quegli standard o per scarsa qualità dei macchinari, mancanza competenze, di autorizzazioni e/o certificazioni. E’ quindi molto facile che una volta arrivata la merce in dogana, alla richiesta da parte del funzionario doganale della documentazione, ritrovarsi nella peggior ipotesi. Vedersi Sequestrato il carico. Ma i problemi non finiscono qui.

Mario Velotto

General Manager, Marval Trading

Condividi il nostro articolo...