LICENZA D’ESPORTAZIONE CINA: COSA DEVI SAPERE – LA GUIDA COMPLETA

E’ Dal 1950 che il sistema di licenze d’esportazione è stato una misura cardine nella gestione del commercio estero cinese. Ed è proprio nel 1980, che viene stabilito tramite le norme provvisorie sul sistema di licenze d’esportazione che le società intenzionate ad esportare devono preventivamente fare richiesta per essere approvate come esportatore dal Ministero del commercio (MOFCOM). Dopo di che loro devono registrarsi presso il dipartimento del commercio estero locale per diventare una cosiddetta Società di Commercio Estero, o meglio Foreign Trade Company (FTC).

Ci sono vari tipi di Merce da Esportazione, elencati nel “Export Commodities Measures”, le cui esportazioni richiedono il rilascio di licenze da parte dello Stato. Sono elencate 138 categorie di merci di cui 114 richiede una licenza per l’esportazione.

COS’è UNA LICENZA D’ESPORTAZIONE?

Distinguiamo due tipi di licenza d’esportazione in Cina, una generale ed una speciale.

Quando una FTC detiene una licenza generale, non è necessario che richieda per ogni spedizione una licenza individuale. Infatti, l’FTC licenza d’esportazione valida per qualsiasi transazione nell’ambito dell’attività commerciale approvata. Il MOFCOM pubblica regolarmente un elenco d’articoli che sono soggetti a restrizione. Se un prodotto è elencato come un oggetto limitato, deve essere richiesta una licenza speciale per ogni spedizione. Puoi controllare gli aggiornamenti sul sito del Ministero di Commercio Cinese.

CHI PUO’ ESPORTARE DALLA CINA 

La licenza d’esportazione è necessaria per tutte le spedizioni fatte dalla CINA. Le FTC possono esportare sia i propri prodotti che quelli acquistati sul mercato cinese, o agire come agenti per i produttori locali che non hanno licenze di esportazione.

IL FORNITORE O L’ACQUIRENTE POSSONO RICHIEDERE LA LICENZA PER L’ESPORTAZIONE

Le licenze per l’esportazione vengono rilasciate solo alle società cinesi che vogliono esportare merci dalla Cina ai mercati esteri al superamento di determinati requisiti imposti dalla normativa. Pertanto, gli acquirenti d’oltremare non hanno bisogno di ottenere una licenza o un permesso in Cina.

COME CONTROLLO SE IL FORNITORE HA UNA LICENZA ALL’ESPORTAZIONE?

Nell’accordo commerciale, nei contratti internazionali stipulati tra il mittente ed il destinatario, è importante definire se il mittente dispone di una licenza d’esportazione valida. Se l’esportatore non ha una licenza d’esportazione, c’è un costo aggiuntivo per trovare una FTC. Il mittente ed il destinatario dovrebbero concordare chi deve pagare questo costo in anticipo per evitare possibili incomprensioni e costi imprevisti, o peggio ancora vedersi la merce bloccata per diverso tempo generando rischi per una corretta procedura d’importazione ed ovviamente costi.

AFFIDANDOMI AD UNA FTC ESTERNA AL FORNITORE QUANTO MI COSTA USUFRUIRE DELLA LICENZA D’ESPORTAZIONE

Il costo in genere è influenzato dal valore del carico o da un tasso fisso ed è assolutamente al difuori e quindi non compresa nei tariffari dello spedizioniere, dunque non rientra ne nei costi per lo sdoganamento che del nolo. 

COME RICONOSCERE UNA LICENZA D’ESPORTAZIONE? E COSA CONTIENE?

La licenza d’esportazione si presenta completamente in cinese. Deve contenere:

  • informazioni sull’esportatore;
  • l’acquirente;
  • il carico;
  • il valore;
  • le modalità di trasporto.
LICENZA ESPORTAZIONE CINA
QUALI SONO I RISCHI?
  • Se la società non ha la licenza non avrete una fattura diretta ma sarà il trader o meglio l’agenzia di intermediazione a fatturare la merce. Questo vuol dire che ci sarà un secondo soggetto su cui sarebbe bene fare degli accertamenti.
  • Il consiglio inoltre è sempre quello di VERIFICARE data di scadenza e categoria merceologica trattata, ma anche l’originalità del documento. Come ben sapete non è difficile che le fabbriche o meglio i trader cinesi forniscano documenti falsificati o semplicemente non appartenenti alla loro società.

  • I RISCHI in questi casi non riguardano vizi relativi alla merce e quindi a documentazioni, test report o altre fattispecie spesso non sanabili. Anzi spesso è risolvibile ma ciò genera costi aggiuntivi come dicevamo prima relativi alla ricerca di una FTC certificata e dotata di licenza specifica per quella categoria merceologica, ma i costi da assorbire riguardano anche i ritardi e le relative problematiche che ne derivano (per esempio nel caso di merce stagionale come articoli natalizi o estivi per il quale un ritardo farebbero perdere l’opportunità di vendita). Altri costi da considerare sono l’eventuale gestione e stoccaggio della merce.

  • Tutto ciò potrebbe ridurre se non addirittura annullare i vostri margini mandano all’aria le vostre aspettative di guadagno.

Il consiglio è sempre quello di studiare bene la documentazione o di affidarsi a degli importatori specializzati. Ciò vi permetterebbe di concentrarvi sul vostro business core ovvero la distribuzione e/o commercializzazione, ed affidare i rischi e le problematiche d’importazione ad attori specializzati del settore!

PAROLA AI NOSTRI ESPERTI:

Per esperienza un produttore che non ha tali licenze spesso non è abituato ad esportare all’estero ma copre esclusivamente il mercato nazionale, ovvero quello cinese. Questo accende campanelli d’allarme ben più pericolosi, problemi non sanabili, che potrebbero dar vita a costi ed a sanzioni amministrative e perfino penali. Il caso è quello di un fornitore che non esportando abitualmente non ha le certificazioni prodotto adeguate agli standard europei. Questo perché come ben saprai ottenere determinatE certificazionI, come il CE, richiede non solo particolari requisiti ma anche onerosi investimenti. Capita spesso che vengano forniti certificati falsi o appartenenti ad altri prodotti. Se ciò si verificasse i danni ed i problemi da risolvere sarebbero davvero preoccupanti. Bisogna quindi imparare a districarsi fra burocrazia e normative per ottenere una perfetta importazione, senza intoppi!

Mario Velotto

General Manager, Marval Trading

Se invece non ti senti ancora pronto, o meglio, preferisci concentrare i tuoi sforzi e risorse sul tuo business core come la distribuzione, la comunicazione, la relazione con i clienti e vuoi esternalizzare la fase di approvvigionamento dalla Cina, il nostro team di esperti è a tua disposizione!

Condividi il nostro articolo...