DIRETTIVA RoHS: Guida Completa nelle importazioni dalla Cina

Rischi e pericoli nelle importazioni dalla cina.  Comprendere i Test di conformita’ 

In questo articolo troverai una GUIDA COMPLETA che ti permetterà di comprendere i fondamentali alla base della direttiva ROHS che disciplina il settore delle apparecchiature elettriche ed elettroniche. Ciò ti permetterà di agire in modo consapevole nelle tue attività d’importazione, conoscerai i rischi ed i pericoli di eventuali errori, mancanze ed imprecisioni.

La normativa 2002/95/CE (Restriction of Hazardous Substances Directive) adottata nel febbraio del 2003 dalla Comunità Europea prende il nome di direttiva RoHS. Tale normativa impone particolari restrizioni sull'uso di determinate sostanze pericolose nella produzione di diversi tipi di apparecchiature elettriche ed elettroniche.

A che prodotti si applica tale direttiva?

La RoHS si applica componenti e/o apparecchiature elettroniche costruiti o importati nell’Unione europea.

di che Restrizioni parliamo?

Nello specifico la direttiva limita l’impiego di alcune sostanze, come metalli pesanti, nelle apparecchiature elettroniche. Le sostanze interessate sono le seguenti:

  • Piombo (Pb)
  • Mercurio (Hg)
  • Cadmio (Cd)
  • Cromo esavalente (Cr6+)
  • Bifenili polibromurati (PBB)
  • Etere di difenile polibromurato (PBDE)

Come ben saprai ritroviamo tali sostanze in diversi materiali e prodotti quali il PVC, le leghe per saldatura, la vernice, le batterie e alcuni componenti metallici.

N.B: in aggiunta dal 2013, RoHS (ora chiamato RoHS 2, o Direttiva 2011/65/UE) fa parte della normativa CE. Questo significa che, a partire dal 2013, un prodotto che ottiene la Conformità CE è automaticamente conforme anche alla direttiva RoHS 2.

Sono migliaia i containers di prodotti elettronici provenienti principalmente dalla Cina che ogni anno vengono bloccati dalla ADM (Agenzia delle Dogane e dei Monopoli) dovuta alla mancanza di test e certificazioni obbligatori per una corretta importazione nel territorio comunitario.

“la stragrande maggioranze delle factories cinesi non rispetta gli standard comunitari,  RoHS e CE.”

La logica alla base di questa affermazione è molto semplice. Pochissimi produttori commercializzano direttamente all’estero i propri prodotti ma spesso si servono di soggetti specializzati nel commercio internaizonale (vedi articolo sulle FTC);

  • le principali quote di mercato di queste fabbriche risiedono in primis nel mercato nazionale interno, ma anche Russia, Sud est asiatico ed Emirati. Ciò fa intende che tali produzioni sono fatte sulla base di standard completamente diversi da quelli europei o americani;
  • Certificare ogni singolo prodotto ha ingenti costi;
  • è facile per la factories dichiarare di rispettare gli standard, anche quando non lo so si fà, questo perchè il rischio d’importazione ricadrà sempre su di te!

Dalla nostra esperienza possiamo dire che i rischi in un importazione complicata come quella dalla Cina sono sempre dietro l’angolo. Test report fasulli, normative non rispettate, prodotti non conformi.

la parola al nostro GM:

“Essere padroni delle normative di riferimento del settore, del paese di importazione e del prodotto in questione. Questo ti permetterà di aver un quadro chiaro sugli step da percorre nelle fasi di produzione e di importazione della merce. Il rischio di una scorretta importazione sarebbe molto difficile da attutire. Il Consiglio è quello di affidarsi ad aziende e quindi professionisti esperti o integrare nella propria struttura aziendale una divisione specializzata.” 

Mario Velotto

General Manager, Marval Trading

strettamente Collegate: RoHS e RAEE.  

La direttiva RAEE, dall’inglese WEEEWaste of electric and electronic equipment “è strettamente collegata alla direttiva sulla rottamazione di apparecchiature elettriche ed elettroniche 2002/96/CE che regola l’accumulazione, il riciclaggio e il recupero per le apparecchiature elettriche con l’obiettivo di ridurre il problema relativo dall’ingente quantitativo di rifiuti generati dalle apparecchiature elettroniche obsolete.

RAEE WEEE MARVAL
Condividi il nostro articolo...